Racconti del cuore.L’edecuzione.

Ciccio era un bravo contadino siciliano.Durante la guerra fu assegnato ad un battaglione e parti’ per l’Iugoslavia.Il suo reparto fu assegnato in una zona  dove i partigiani erano numerosi.In un paesino conobbe una bella ragazza dai capelli biondi e meravigliosi occhi azzurri,Sinnamorarono.Ciccio sognava di portarla in Sicilia e coltivare il suo pezzo di terra.Parlavano spesso deiloro sogni.Ma la guerriglia partigiana infuriava e Ciccio fu fatto prigioniero.Con grande sorrpresa ,si accorse che era stato fatto prigioniero da una compagnia di partigiani tutta al femminile.Ma la sua sorte era segnata.Una mattina ,fu legato e avviato alla dìfucilazione.Vide i suoi compagni morire uno ad uno.Di fronte si schiero’ il pichetto letale,tutte ragazze bionde.Ma tra di loro noto’il suo amore.Negli ultimi istanti della sua vita ,il cuore gli si rempi’ di tristezza.Perse i sensi.Si risveglio’ in un lettino da campo.Stranamente ,non era morto.Qualcuno stava curando le sue ferite.Era stato graziato.Una connivenza  tra ragazze, l’aveva salvato.Molti anni dopo,in una seratad’estate,una donna dai capelli biondi e gli occhi azzurri,seduta con attorno una nidiata di nipotini,racconta la storia di un amore in terre lontane.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.