I racconti del mistero.L’inversione del iempo.

Il mio primo studio si affacciava in una piazzetta,un tempo mercato del pesce.Un giorno’,senti’ degli schiamazzi  che non avevo mai sentito.La piazzetta improvvisamente si era trasformata in un mercato del pesce,Usci’ dallo studio e vidi quello che doveva essere il mercato secoli prima.Bancarelle colme di pesce e venditori scalzi e con vestiti stracciati.Bimbi scalzi, coperti di stracci che giocavano.il linguaggio era ricco di parole ormai non piu’ usate.Era come andare indietro nel tempo.La poverta’ era evidente.Ma anche la vitalita’ prorompente della gente di mare saltava agli occhi.Niente a che vedere con la quietezza dei mercati attuali.Provai ad interloquire con un venditore,ma tutto si dissolse.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Analisi di un proverbio siciliano.

E’ megghiu sapiri picca chi parrari assai.( E’ meglio sapere poco che parlare molto).Questo proverbio ci dice che l’gnoranza e’ peggiore dello sproloquio.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

La fame in Africa.

A causare il ritorno della fame in africa  Subsahariana non e’ stato il cambiamento climatico.Secondo uno studio condotto dalla Columbia University ,il numero di persone che necessitano di aiuti alimentari di emergenza e’ passato da 48 milioni nel 2015  a 113 milioni  nel 2020..Ma non sono state la siccita’ ,le inondaziuoni e le locuste le ragioni delle carenze alimentari,perche’ non ci sono stati grossi camiamenti climatici.C’e’ stato pero’ un aumento della violenza diffusa, che ha spostato le persone,aumentando il prezzo del cibo e bloccando gli aiuti alimentari esterni.I paesi piu’ colpiti sono stati: Nigeria,Sud Sudan e l’Etiopia.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

I racconti dell’West.La giustizia.

In un paesino dell’West ,un giovane garzone conduce la sua esistenza.Ma una notte,la sua povera mamma defunta ,gli appare in sogno, e gli indica un posto in prossimita’ del villaggio.Ha in mano un piccone.Il garzone scava in quel punto e trova l’oro.Vuole registrare la scoperta,ma il boss del paese.lo sequestra.lo lega ad un palo e ,ordina ai suoi uomini di linciarlo, e poi bruciarlo.Ma qualcosa di terribile accade.Il cielo rabbuia,nubi temporalesche si addensano.Folate di vento gelido, franniste ad effluvi roventi di zolfo si avventano sul villaggio.Come se le porte dell’inferno si aprissero.Un galoppo sinistro irrompe.Un cavaliere avvolto in fuoco e fiamme si avvicina al morituro e intima con voce tonante di liberare la vittima.Il giovane ringrazia e chiede-: chi sei ?:-Sono la giustizia-: risponde il cavaliere .E scompare.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Ancora sulla violenza.

Ho scritto che certi uomini non sono adatti o preparati al matrimonio.Condurre una famiglia implica un certo comportamento,una disciplina,specialmente se ci sono bimbi da allevare.Sia per educazione ricevuta che per indole,certi uomini restano sempre dei bimbi.Se la compagna capisce con chi ha a che fare,e l’accetta.Tutto si risolve.La compagna avra’ un bimbo in piu’ da accudire.Ma se non lo capisce e sogna il maschio forte,risoluto e battagliero,allora le cose si mettono male.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Analisi di un provebio siciliano.

E’ mala ca truzzari cu li petri.(E’ cosa cattiva sbattere contro una pietra).Questo provernio mette in guardia contro l’ostinazione.Nella vita ,non tutto si puo’ fare.E ci sono persone che  non possono essere modificate.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

I racconti del cosmo.Il pianeta degli specchi.

L’astronave dei terrestri atterra in uno strano pianeta simile alla Terra ,ma con strani abitanti.A causa di un fenomeno misterioso e inspiegabile,l’interlocutore diventa identico al soggetto.Per cui,il comitato di accoglienza e’ formato dagli stessi ospiti.Ma la cosa piu’ strana e’ che l’identita’ e’ assoluta:sia nell’aspetto  che nella personalita’ .Ma succede un incidente.I terrestri  ,desiderosi di andare un po’ in giro, incappano  in una colonia di scimpanze’e,Le guide non fanno in tempo a fermali.Pe cui,essendosi troppo avvicinati,due di loro sono diventati identici agli scimpanze’.L’astronave riparte con un equipaggio composto da nuove figure e da due scimpanze’.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Perche’ tanta violenza familiare?

Secondo me,la violenza dipende dal clima che si instaura in famiglia.L’allevamento dei figli e’ arduo,e la donna impone al compagno una disciplina.Disciplina  a cui il compagno  a volte non e’ preparato.Da qui’ nascono i contrasti e la violenza.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Analisi di un proverbio siciliano.

ea lu rugulu si canussciuni i lupi.( dall’ululato si  riconoscono i lupi).Questo èroverbio ci dice che le persone cattive si riconoscono dal modo di parlare.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Il bandolero errante.Il puma.

Il bandolero,la sua compagna ed il piccolo indianocol suo amico peloso,giungono in prossimita’ di una catena montuosa .Ivi si imbattono in cacciatori sportivi di animali selvatici, come il puma.Un povero animale e’ in trappola.Presto la sua pelliccia sara’  un trofeo.Il bandolero e i suoi amici inntervengono,il puma riesce a fuggire ,ma e’ ferito. Una slitta costruita con rami e frasche   porta il povero animale in una riserva dove verra’ curato e rimesso in liberta’.Il bandolero riprende il suo errare.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento