La storia si ripete.

Ho scritto che nelle foreste ghiacciate della Bielorussia, si ripete il rito della crocifissione.Perche’? In Palestina , i romani crocifissero un uomo perche’ propalava l’uguaglianza.Una affermazione dirompente in periodo dove imperova lo schiavismo.Ora dei derelitti cercano una terra migliore per i loro figli.Li muove l’istinto ancestrale che urla uguaglianza.Un urlo identico dell’uomo sulla croce.Un urlo che getto’ le basi della civilta’ occidentale, basata appunto sull’eguaglianza  .Ma quell’urlo disperato non e’ ascoltato da nazioni che si professano cristiane, per paura di una invasione.E’ giustificata? L’Italia sta accogliendo migliaia di migranti.Non li lascia certo morire in mare.Se ce’ bisogno,occorre aiutare chi si trova in difficolta’.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.