I racconti del mistero.L’inversione del iempo.

Il mio primo studio si affacciava in una piazzetta,un tempo mercato del pesce.Un giorno’,senti’ degli schiamazzi  che non avevo mai sentito.La piazzetta improvvisamente si era trasformata in un mercato del pesce,Usci’ dallo studio e vidi quello che doveva essere il mercato secoli prima.Bancarelle colme di pesce e venditori scalzi e con vestiti stracciati.Bimbi scalzi, coperti di stracci che giocavano.il linguaggio era ricco di parole ormai non piu’ usate.Era come andare indietro nel tempo.La poverta’ era evidente.Ma anche la vitalita’ prorompente della gente di mare saltava agli occhi.Niente a che vedere con la quietezza dei mercati attuali.Provai ad interloquire con un venditore,ma tutto si dissolse.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.