I racconti del mistero.La stanza chiusa.

Ebbi l’incarico di murare una stanza in una villa isolata in periferia.Era una bella stanza che dava su uno splendido giardino.Ero meravigliato che la padrona volesse privarsi di una stanza cosi’ bella,ma esegui’ gli ordini.Mentre muravano la finestra i mutatori sentirono il pianto di una bimba.Sembrava provenisse dalla stanza,ma era vuota. Il fatto piu’ strano accadde mentre ci  si  apprestavano a murare la  porta.Un muratore mi raggiunse:-‘ngigneri na stanza c’e’ na picciriddra ( una bambina)-.Andammo,ma nella stanza non c’era alcuna bambina :-E’ la bimba della domestica-. Mi disse la signora.Notai che era pallidissima.Finimmo il lavoro.Gli operai erano sconvolti:Non avevano visto uscire la bimba dalla stanza.Certo,fu uno dei lavori piu’ strani che mi siano capitati.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.