A chi appartiene la nostra vita?

Non possediamo la nostra vita.Facciamo parte di una societa’ di individui,che ci ha procurato tutti gli elementi per nascere e per vivere.Quindi,apparteniamo alla societa in cui viviamo.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

L’eutanasia.

Sono contrario.Il rispetto della vita deve essere assoluto e senza condizioni.Perche’? Perche’ la nostra vita non ci appartiene,non e’ nostra.Non c’e’ il possesso,quindi non ne possiamo disporre.L’eutanasia,la buona morte,e’ un omicidio.E chi aiuta qualcuno a morire e’ doppiamente omicida,perche’ aiuta a morire una persona che non e’ capace di intendere e di volere.Perche’? Perche’ chi soffre  perde la lucidita’.La sofferenza gli impedisce di essere lucido.Ha un solo obbiettivo:liberarsi dalla sofferenza.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Analisi di un proverbio siciliano.

Un pazzu sinni tira natri centu.( un pazzo se ne tira altri cento).Questo proverbio ci dice che le stramberie si comunicano molto velocemente.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

La fauna marina e’ in fuga dalle acque equatoriali.

I biologi marini hanno constatato che le acque equatoriali sono diventate troppo calde per molte specie marine,spingendole verso zone piu’ fresche.Le acque equatoriali ,in passato,erano quelle piu’ ricche in biodiversit’,adesso lo sono quelle al 30°  nord e al 20° sud, per la continua fuga verso acque meno bolenti.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

I racconti del cuore.Rosina.

Rosina era una bella ragazza.Faceva l’infermiera.Durante lo sbarco in Sicilia dlle truppe alleate,presto’ servizio in prima linea.Curo’ soldati di entrambi i fronti.Ma di un soldato ferito si innamoro’,ricambiata.La guerra fini’e,Rosina rimase con un bel bimbo.Gli anni passarono ed il bimbo crebbe,Ma una brutta malattia era in agguato.Occorrevano molti soldi per curarlo e Rosina non li aveva , la sisperazione si fece strada.Ma un giorno qualcosa accadde.Una macchina si fermo’ alla casa di Rosina.Ne scese un bel signore.Il papa’ del bimbo era tornato.Il bimbo fu curato e la coppia visse felice.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Analisi di un proverbio siciliano.

La bona e la mala nova la porta u zoppu.( Le notizie buone e le cattive notizie sono tarde ad arrivare).Questo proverbio parla delle vicende personali e ci dice che  le novita’ brutte o cattive che ci interessano sono lente ad arrivare.Il destino segue il suo corso,ma lentamente.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

I racconti del mistero.Il luogo delle ombre.

Agli inizi della carriera accettavo lavori che altri rifiutavano.Dovevo ristrutturare una casa situata in un luogo considerato maledetto.Iniziai llavori che procedettero regolarmente fino al giorno il mio geometra mi chiamo’-:’Ngigneri currissi ( ingegnere corra):-Corsi a vedere.Nello spiazzo antistante la casa succedevano cose strane.Dal rreno affioravano delle ombre confuse che si rimescolavano.Si vedevano delle teste coperte da elmi,bastoni che sembravano spade.Il tutto in un brusio di urla soffocate e suono di cozzare di spade.Tutto duro’ qualche minuto.Avevo assistito alla riproduzione di uno scontro che si era svolto su un terreno piu’ basso di quello attuale .Infatti i corpi si intravvedevano all’ltezza della cintola.Dovetti lasciare il lavoro.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Oggi e’ la giornata mondiale del nonno e dell’anziano.

Infiniti auguri.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Gli uccelli sulla Terra.

Gli ornitologi hanno calcolato che sulla Terra esistono 50 miliardi di uccelli.9700 sono le speccie di volatili,pari al 92 per cento delle specie conosciute.Le specie che superano il miliardo di esemplari sono appena quattro.Il passero e’ l’uccello di gran lunga piu’ numeroso,potendo contare su 1,6 miliardi di esemplari,seguito dallo storno con 1,3 miliardi di esemplari e quindi dalla gavina americana e dalla rondine  , ferme rispettivamente a 1,2 e 1,1 miliardi.Gli uccelli meno numerosi sono i kiwi,le diverse specie non superano i 3000 esemplari.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Analisi di un proverbio siciliano.

L’uffiziu si runa a cu unni l’addumanna.( la carica si da’ a chi non la chiede).Questo proverbio ci donsiglia di dare incarichi importanti a chi non lo chiede.La gente migliore e’ modesta e non chiede incarichi e privilegi.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento